L’assistenza alla persona è organizzata in modo da garantire all'anziano il soddisfacimento dei bisogni primari, dall’igiene personale alla vestizione, dall’aiuto nel mangiare alla mobilizzazione. Questo servizio, svolto dagli operatori addetti all’assistenza, costituisce l’asse portante delle attività che si svolgono quotidianamente presso la Casa di Soggiorno. La specifica attività varia in funzione delle caratteristiche degli anziani e dell’evoluzione nel tempo delle loro condizione di salute.

In ogni caso, nell’organizzare l’assistenza alla persona, vengono sempre privilegiate le attività che consentono agli anziani di mantenere il più a lungo possibile le capacità legate all’autonomia, in particolare nelle attività della vita quotidiana.

Il personale di assistenza nello svolgere il proprio lavoro, entra in relazione con la persona anziana in un clima familiare e rispettoso, accompagnandolo, se necessario, nelle attività svolte dagli altri servizi (riabilitazione, animazione, gruppi per il mantenimento della memoria, ecc.).

Nella Casa di Soggiorno viene garantita la continuità assistenziale nelle 24 ore.

La quantità di operatori presenti nella Struttura è regolamentata dalla vigente normativa regionale. Allo stato attuale, pure in considerazione del fatto che nell'ultimo ventennio le condizioni degli anziani non autosufficienti ospitati nei centri di servizi siano notevolmente peggiorate, lo standard assistenziale è rimasto invariato.

Ciò nonostante, lo standard di riferimento della Casa di Soggiorno "Madonna della Salute" è abbondantemente superato sia per garantire l'effettiva rotazione dei turni di lavoro, sia per cercare di rispondere in modo più adeguato alle richieste di assistenza degli anziani non autosufficienti.

Centri Servizi per l'Anziano "dr. Piergiorgio Sbardella" di Mel e "Madonna della Salute" di Trichiana

 

BV certification 9001

ACCREDIA

BV certification 18001

unkas